Della stessa sostanza dei sogni

Incredibile la fiamma dell’arte e della poesia, che si propaga come incendio nello spazio e per omnia saecula saeculorum.

Wil Fel Serg

Chaucer ispirò Shakespeare, che ispirò Mendelssohn, che ispirò Rachmaninov, che attraverso le pianole a rullo e poi il web 2.0 ispira oggi qualunque mortale abbia fibre ottiche per accedere alla Rete, e osa turbare il mio sonno in una notte di mezzo autunno, sotto forma di lievissimi, impalpabili e frizzanti ignes fatui che, instradandomi su arcane vie dell’Etere, mi conducono rapido come il pensiero nei sogni della mia fata, per lasciarle un bacio in mezzo agli occhi blu.

Perchè, a dirla con Prospero, “we are such stuff / as dreams are made on” *.

http://en.wikipedia.org/wiki/A_Midsummer_Night’s_Dream
http://en.wikipedia.org/wiki/Rachmaninov
http://en.wikipedia.org/wiki/A_Midsummer_Night’s_Dream_(Mendelssohn)
http://en.wikipedia.org/wiki/Optical_fiber_cable
http://it.wikipedia.org/wiki/Etere_(fisica)
http://en.wikipedia.org/wiki/Will-o’-the-wisp
http://en.wikipedia.org/wiki/Neurotransmission

* The Tempest Act 4, scene 1, 156–157

Annunci

Una Risposta to “Della stessa sostanza dei sogni”

  1. simpatico! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: